Bookmark and Share
L’isola dei giganti
Capodanno a Malta
31/12/2017 - 03/01/2018

Itinerario culturale di 4 giorni, 3 pernottamenti. In aereo?e pullman.
Roma - La Valletta - Rabat - Medina - Roma 

 

Un’isola, proprio in mezzo al Mediterraneo, in posizione strategica lungo le rotte del commercio e le traiettorie dei conquistatori di ogni epoca e cultura.
Per questo motivo Malta è un vero scrigno di testimonianze dalla Preistoria all’epopea napoleonica ed oltre, tutte splendidamente conservate per la gioia del turista moderno. Gigantesche presenze, dai templi megalitici ai Palazzi storici, con un vero gioiello incastonato tra le possenti mura della co-cattedrale de La Valletta: la tela di Caravaggio con la Decapitazione del Battista; una delle sue opere più famose e drammatiche. L’unica firmata dal maestro

 

Le visite saranno curate dalla dott.ssa Maria Clara Bartocci 

 

PRENOTAZIONI ENTRO 23 OTTOBRE

1° GIORNO | DOMENICA 31 DICEMBRE

Ore 13.30 Appuntamento dei partecipanti all’aeroporto di Fiumicino- T1 

Ore 15.30 Partenza per Malta con volo di linea Alitalia 

Ore 16.55 Arrivo a Malta e trasferimento con pullman privato a La Valletta.

Sistemazione nelle camere e tempo a disposizione.
Cena di gala e pernottamento.

2° GIORNO | LUNEDI’ 1 GENNAIO

Prima colazione e trasferimento in pullman per una passeggiata guidata nelle Tre Città.
Il Grand Harbour è uno dei porti naturali più grandi e spettacolari del mondo, un'imponente insenatura che ha costituito il sito preferito per l’insediamento dei Cavalieri al loro approdo nell’isola. In questa fantastica baia naturale sono così nate tre città storiche Vittoriosa, Senglea, Cospicua. Vittoriosa (o Birgu), sorge su uno dei promontori che si protendono di fronte a La Valletta. Vi si trovano molte importanti opere architettoniche tra le quali la Chiesa di San Lorenzo, il Palazzo dell'Inquisitore, Forte Sant'Angelo e il Museo Marittimo che vedremo dall’esterno.
Proseguimento per il villaggio di pescatori Marsaxlokk e pranzo libero.
Situato nell’insenatura più settentrionale della vasta baia omonima, è il più attivo porto maltese. Lungo le banchine si possono ammirare centinaia di luzzu, le caratteristiche barche da pesca locali. A causa della sua conformazione naturale, la baia di Marsaxlokk è sempre stata il punto di approdo preferito di pirati e invasori. Fu qui che i turchi ottomani sbarcarono a Malta per l’attacco culminato con il celebre Grande Assedio del 1565. Fu sempre qui che Napeolone attraccò nel 1798 dando inizio all’occupazione dell’isola.
Rientrando in hotel, faremo una sosta in un tipico villaggio rurale maltese.
Tempo libero a disposizione
Cena e pernottamento.

3° GIORNO | MARTEDI’ 2 GENNAIO

Prima colazione, passeggiata per La Valletta e sosta per la visita della co-Cattedrale di San Giovanni Battista
Gigante tra i giganti, Caravaggio è uno dei motivi del viaggio a Malta. Il suo grandioso quadro con la Decapitazione del Battista, conservato nell’Oratorio della co-Cattedrale, è l’unico quadro firmato dall’artista, quasi un testamento spirituale nella scena cruenta che rappresenta. La chiesa è un gioiello di architettura ed arte e conserva anche opere di Mattia Preti e di altri artisti del barocco secentesco. Si proseguirà con la visita del Grand Master’s Palace, costruito nel 1571 da Eustachio del Monte, uno dei primi palazzi di Valletta. Per oltre tre secoli ha ospitato la sede del Gran Maestro dei Cavalieri di San Giovanni, mentre in epoca coloniale venne adibito a palazzo del governatore
Pranzo libero, partenza con pullman privato per Medina e visita della antica capitale di Malta.
Furono i Fenici ad alzare per primi una cinta muraria, intorno al 1000 a.C., ma la storia della fortificazione continuò nei secoli con i Romani e con gli Arabi. Il Medioevo decretò l’utilizzo del luogo come residenza per l’aristocrazia maltese, quando ormai i Cavalieri di San Giovanni avevano stabilito la capitale sul mare, a Grand Harbour e la Valletta. Oggi, passeggiare per le strette vie di questa roccaforte è una suggestione unica e indimenticabile, accresciuta dalla bellezza di alcuni luoghi particolarmente interessanti, come la cattedrale di San Paolo.
Rientro a La Valletta, cena e pernottamento.

4° GIORNO | MERCOLEDI’ 3 GENNAIO

Prima colazione e trasferimento per la visita dei siti archeologici di Hagar Qim e Mnajdra.
I templi megalitici di Malta risalgono al periodo che va dal 3600 al 3000 a.C. Sono le strutture in pietra autoportanti più antiche del mondo. Le modalità di costruzione e le finalità di queste strutture misteriose sono ancora dibattute.
Hagar Qim si trova in posizione panoramica sulla cima di una collina: verso sud si estende il Mediterraneo con l’isola disabitata di Filfla mentre verso nord si può apprezzare l'intera pianura meridionale maltese. La struttura principale di Hagar Qim è la più complessa tra i templi megalitici; si nota piuttosto chiaramente che la costruzione dell'intero complesso non avvenne in un momento unico, ma in più riprese tramite modifiche ed ampliamenti.
Da Hagar Qim il terreno degrada dolcemente fino al tempio di Mnajdra che si trova su un pianoro limitato sulla costa sud di Malta. Lo spettacolare complesso è composto da tre templi affiancati, ognuno con pianta a trifoglio
Se le condizioni meteorologiche lo permetteranno, escursione in barca per ammirare la famosa Blue Grotto maltese
Una suggestiva caverna naturale, dove i colori del mare si riflettono creando un trionfo cromatico unico nel suo genere.
Pranzo libero.
Trasferimento in aeroporto.

Ore 17.45 Partenza per Roma con volo di linea Alitalia 

Ore 19.10 Arrivo all’aeroporto di Fiumicino