Bookmark and Share
Anticoli Corrado e Subiaco - Un viaggio tra Medioevo e Moderno
Lazio da Scoprire
14/07/2018 - 14/07/2018

Itinerario artisitico in pullman di 1 giorno

 

Nel VI secolo da una grotta presso Subiaco san Benedetto da Norcia aveva promosso e organizzato il monachesimo in Occidente. Attorno alla cavità rupestre, nel corso del Medio Evo, sorgeva uno dei più suggestivi monasteri italiani, abbarbicato alla roccia di una stretta valle e capace ancora oggi di regalare ai visitatori momenti intensi di raccoglimento. Aiutano in questo i meravigliosi affreschi medievali, tra i quali un commovente ritratto di san Francesco d’Assisi, eseguito nel 1223 in occasione del passaggio del santo. Poco distante è il monastero di santa Scolastica, sorella di Benedetto, ricco di memorie medievali come il prezioso chiostro dei Cosmati.
Nell’Ottocento la moda europea del Grand Tour spinse intellettuali e artisti a percorrere la penisola italiana alla ricerca di borghi pittoreschi come Anticoli Corrado, il “paese delle modelle”. La collezione del Civico Museo d’Arte Moderna e Contemporanea ripercorre la parabola artistica italiana di primo Novecento che proprio qui trasse spunto tanto dalla bellezza del paesaggio, quanto da quella delle modelle locali. 

 

Visite a cura della dott.ssa Valeria Danesi

 

PRENOTAZIONE?ENTRO?IL?6 LUGLIO

PROGRAMMA

Ore 8.15 Appuntamento dei partecipanti alla Fontana dell’ACEA a piazzale Ostiense.
Ore 8.30 Secondo appuntamento in via Federico Cesi, davanti all’Hotel Visconti Palace e partenza con pullman G.T. per Subiaco.
Visita guidata al Santuario del Sacro Speco con apertura in esclusiva e riservata ad alcuni ambienti del monastero.
Definito “nido di rondini” dal papa Pio II, vi si fondono spiritualità, natura e arte. Incastonato come una gemma nella parete rocciosa del Monte Taleo, il Santuario del Sacro Speco da quasi mille anni custodisce uno dei luoghi più significativi della spiritualità benedettina: la grotta in cui, all’inizio del VI secolo, il giovanissimo San Benedetto da Norcia visse da eremita, seguendo l’esempio dei padri anacoreti. Costituito da due chiese sovrapposte, cappelle e grotte, presenta preziosi affreschi di diverse epoche.
Proseguimento con la visita guidata al Monastero di Santa Scolastica.
Intitolato in origine a San Silvestro, è l'unico superstite dei dodici monasteri fondati da san Benedetto attorno allo speco sublacense. Conserva tre suggestivi chiostri costruiti nel tempo dall’età del romanico al Rinascimento. La chiesa giunge a noi nella sofisticata versione neoclassica di Giacomo Quarenghi, che la realizzò nel Settecento all’interno della preesistente chiesa gotica.
Pranzo in ristorante. Nel primo pomeriggio partenza per la vicina Anticoli Corrado e visita guidata al Civico Museo d’Arte Moderna e Contemporanea.
A partire dalla fine del XIX secolo numerosi artisti soggiornarono ad Anticoli per lavorare lontani dal caos delle città moderne; tra questi Arturo Martini, Pablo Picasso e Marcel Duchamp. Volendo ringraziare il borgo per l’accoglienza ricevuta, tra gli anni Venti e Trenta del Novecento, molti di loro donarono al Comune un’opera eseguita in loco: nacque così il primo nucleo della collezione del Civico Museo d’Arte Moderna e Contemporanea, inaugurato nel 1935 dal ministro Giuseppe Bottai.
Al termine partenza per Roma dove l’arrivo è previsto intorno alle ore 19.00