Bookmark and Share
Istanbul
Porta d’Oriente
28/03/2019 - 31/03/2019

Itinerario culturale di 4 giorni, 3 pernottamenti. In aereo
Roma - Istanbul - Roma

 

“Immaginati una grande città come Parigi.
Dove c’è un porto più largo della Senna a Caudebec,
con più vascelli che a Le Havre e Marsiglia messe insieme (…)
con le montagne coperte di neve all’orizzonte
e tre mari che bagnano la città” (Flaubert) 

 

1° GIORNO | GIOVEDI’?28 MARZO

Ore 9.15 Appuntamento dei partecipanti all’aeroporto di Fiumicino – Terminal 3

Ore 11.15 Partenza con volo di linea Turkish Airlines per Istanbul 

Ore 15.45 Arrivo all’aeroporto di Istanbul  

Trasferimento in pullman privato e sistemazione in hotel.
Passeggiata nella zona di Beyoglu
Di grande fascino l'Istiklal caddesi dove si affacciano ambasciate e raffinati palazzi in stile liberty. Negozi e alberghi mostrano il volto inaspettato di una Istanbul ottocentesca particolarmente attratta dal fascino parigino. Non lontano dal mare svetta fra i tetti l'alto profilo della Torre di Galata ricostruita alla fine del Duecento dai genovesi e utilizzata per il controllo del passaggio delle navi.
Rientro in hotel.
Cena e pernottamento

2° GIORNO | VENERDI’ 29 MARZO

Prima colazione e partenza in pullman per le visite di Istanbul.
Passaggio dal Corno d’Oro e visita della Chiesa dei santi Sergio e Bacco
Edificata dall’imperatore Giustiniano, è diventata una moschea dopo la conquista di Costantinopoli ed è conosciuta come la piccola Santa Sofia. Caratterizzata da un connubio di elementi architettonici derivanti dall’arte bizantina ed ottomana, presenta alcune caratteristiche notevoli come i capitelli e le decorazioni.
Una passeggiata nel Bazar Egiziano delle Spezie, il più caratteristico e “profumato” tra i mercati cittadini, concluderà la mattinata
Pranzo in ristorante.
Nel pomeriggio visita della Moschea di Solimano "il Magnifico"
La moschea più grande di Istanbul, capolavoro del grande architetto Sinan, contemporaneo di Michelangelo. Con le sue prodigiose creazioni sul tema della pianta centrale, la Turchia si avvicinò allo spirito del nostro Rinascimento nell’epoca d’oro di Solimano il Magnifico.
A seguire visita di Yerebatan Sarayi, la Cisterna Basilica progettata al tempo di Giustiniano.
Misure imponenti, una selva di colonne che si specchiano nell’acqua e una sapiente illuminazione fanno di questa maestosa suggestiva costruzione sotterranea un luogo magico ed emozionante
Rientro in hotel.
Cena e pernottamento.

3° GIORNO | SABATO?30 MARZO

Prima colazione e visita guidata al gigantesco Ippodromo della Costantinopoli imperiale, e all’Obelisco di Teodosio, accanto ai quali sorge la basilica della Santa Sofia.
Fondata da Giustiniano e dedicata alla Divina Sapienza, divenne moschea con la conquista turca. Ammirata per secoli, la grandiosa basilica conserva ancora oggi uno straordinario patrimonio di splendidi mosaici bizantini.
Si visiterà poi Sultan Ahmet Camii, la celebre Moschea Blu.
Nata nel XVII secolo per rivaleggiare con la Santa Sofia, è da allora una delle più celebri meraviglie dell’architettura ottomana. Il nome le deriva dal colore delle piastrelle di Iznik che la rivestono all’interno. Catturato dagli ornati floreali e geometrici, l’occhio è guidato verso l’alto dal rincorrersi delle cupole in fuga prospettica.
Pranzo in un ristorante locale.
Nel pomeriggio visita guidata del Topkapi Sarai (la visita alla sezione Harem è facoltativa).
Era il favoloso palazzo dei sultani ottomani e dal 1924 ha aperto al pubblico i suoi ambienti fiabeschi, il suo tesoro inestimabile di gioielli, costumi e oggetti preziosissimi.
Tempo libero da trascorrere al Gran Bazar, uno dei luoghi più affascinanti della città.
Rientro in hotel.
Trasferimento in pullman per la cena in ristorante e pernottamento

4° GIORNO | DOMENICA?31 MARZO

Prima colazione e partenza in pullman per la visita del quartiere di Eyup e sosta alla famosa Moschea del Sultano Eyup.
Non solo è considerata la moschea santa di Istanbul, ma addirittura è forse, dopo la Mecca e Gerusalemme, il terzo luogo sacro ai pellegrini del mondo islamico. La sua fama è dovuta al fatto che qui è sepolto il portabandiera del profeta Maometto. Si dice che Maometto il Conquistatore ebbe in sogno la visione del luogo dove era stato sepolto Eyüp: fece scavare ed effettivamente trovò ciò che aveva sognato. Il sultano vi fece allora costruire una monumentale moschea, che in breve tempo divenne mèta di pellegrinaggi e luogo di venerazione.
A seguire visita alla Chiesa di San Salvatore in Chora,
Vero e proprio scrigno di tesori, questo monumento ci restituisce i due più completi e raffinati cicli di affreschi e mosaici della tarda età bizantina. Tra gli episodi della vita di Cristo e della Vergine, il monumentale e trionfante affresco della Discesa negli Inferi.
Pranzo libero.
Trasferimento con pullman privato all’aeroporto di Istanbul

Ore 17.15 Partenza con volo di linea Turkish airlines per Roma

Ore 18.50 Arrivo all’aeroporto di Fiumicino 

 

NB:?Il programma è stabilito con volo sull’aeroporto Ataturk come da prenotazione attuale. E’ in fase di apertura un nuovo aeroporto, molto più distante dal centro e che quindi prevede lunghi tempi di percorrenza. Nel caso in cui i voli fossero trasferiti al nuovo aeroporto, la scansione delle visite potrebbe subire variazioni.