Bookmark and Share
La Cina classica e moderna
Pechino, Shanghai, Xi’an
15/06/2019 - 23/06/2019

Itinerario culturale di 9 giorni, 8 pernottamenti (2 in volo). In aereo e pullman
Roma – Pechino – Xi’an – Shanghai - Roma

 

“La Cina è quella grande porzione di umanità che resta essenzialmente sconosciuta al

mondo occidentale, senza aver cessato di suscitarne la curiosità, i sogni, gli appetiti –

dai missionari cristiani del XVII secolo agli uomini d’affari d’oggi, passando per i filosofi

dei Lumi e gli zelatori del maoismo” (Anne Cheng)

 

 

Potenza economica e commerciale oramai insediata nel cuore dell’Occidente, la Cina resta per gli occidentali un universo lontano e incognito. Un viaggio a scopo turistico, durasse anche un mese, non può colmare l’abisso spazio-temporale che divide noi da quell’Oriente così antico ed estremo, eppure così vicino, calamitato - ma quanto davvero? – nel vortice della globalizzazione.

Tuttavia, quest’ordine di considerazioni non potrà diminuire l’emozione di un ingresso nella Città Proibita, la suggestione della Grande Muraglia, il senso di straniamento davanti all’immobilità dei guerrieri di terracotta dell’imperatore Qin Shiuang, la curiosità davanti al contrasto tra i centri antichi di Pechino e Shanghai e la modernità avveniristica dei grattacieli nei quartieri dell’alta finanza e dei commerci.

E come sanno tutti i veri viaggiatori, sempre, il contatto con l’altro da sé schiude spiragli, producendo illuminazioni.

Non resta che partire

 

…in nessuna di queste terre di ponente vi è seta se non in  essa, e questa in grandissima abbondanza, tanto che non solo la vestono grandi e piccoli, poveri e ricchi, ma anco ne mandano molta a tutte le parti circonvicine (Matteo Ricci, Descrizione della Cina)

 

Le visite saranno curate dalla dottoressa  Caterina Brazzi

 

PARTENZA CONFERMATA - DISPONIBILITA' SU RICHIESTA

1° GIORNO | SABATO 15 GIUGNO

Ore 11.00 Appuntamento dei partecipanti all’aeroporto di Fiumicino - Terminal 3 - Check in Lufthansa

Ore 13.20 Partenza con volo di linea Lufthansa. Scalo a Francoforte e proseguimento per Pechino. Notte in volo.

2° GIORNO | DOMENICA 16 GIUGNO

Ore 8.30 Arrivo all’aeroporto di Pechino. Trasferimento in hotel e sistemazione dei bagagli.

Visita guidata del Tempio del Cielo.
Il grande complesso templare, situato nella parte sud-est della città storica, risale al XV secolo, al tempo della dinastia Ming. Gli imperatori vi celebravano riti in onore del cielo, di buon auspicio per i raccolti. Proiezione in terra della volta celeste, ha pianta circolare e una dominante cromatica blu. I quattro ingressi si orientano secondo i punti cardinali
Pranzo in ristorante.

Rientro in hotel e tempo libero.

Cena e pernottamento.

3° GIORNO | LUNEDI’ 17 GIUGNO

Prima colazione e partenza per la visita della Muraglia Cinese
Attraversa montagne, deserti e praterie per migliaia di chilometri. Le prime sezioni furono costruite verso il VII secolo a.C., al tempo in cui la Cina era ancora frazionata in diversi Stati, unificati a partire dal III secolo a.C. Oltre all’eccezionalità dell’opera, notevole è anche il fascino dei paesaggi che si aprono al di qua e al di là della barriera.
Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita guidata della Via Sacra
E’ la strada che porta alla Necropoli della dinastia Ming, utilizzata per i cortei funebri degli imperatori, che percorrendola tornavano alla loro dimora celeste. La strada corre tra due file di statue di animali e di generali e ministri imperiali.
Rientro a Pechino e cena in un ristorante tipico.

Pernottamento

4° GIORNO | MARTEDI’ 18 GIUGNO

Prima colazione e intera giornata dedicata alla visita di Pechino. Cominceremo con la Piazza Tian’ anmen
Nella memoria attuale resta il luogo simbolo della drammatica protesta che coinvolse studenti e operai del 1989, ma la Piazza è stata teatro di diversi eventi storici, tra cui la proclamazione della Repubblica Popolare Cinese da parte di Mao Ze Dong nel 1949. Vi si trovano il Monumento agli Eroi del Popolo e il Mausoleo di Mao.
Visita guidata della Città Proibita
Nell’arco di cinquecento anni la Città Proibita è stata la residenza di ventiquattro imperatori delle dinastie Ming e Qing. Costruita dall’imperatore Yongle all’inizio del XV secolo, vi potevano entrare soltanto funzionari imperiali, eunuchi e concubine. La disposizione dei padiglioni e la scelta dei colori impiegati obbediscono a precisi codici simbolici. La Città Proibita rappresenta il massimo esempio di architettura classica cinese.
Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita guidata del Palazzo d’Estate
Commissionato a metà del XVIII secolo durante la dinastia Ming, ebbe funzione di residenza estiva imperiale. Si trova nel distretto di Haidian, a una quindicina di chilometri dal centro di Pechino. E’ inserito tra i beni dell’umanità dell’UNESCO, soprattutto per la bellezza del parco che lo circonda, un capolavoro dell’arte cinese del giardino. Il nome del giardino è Yihe Yuan, che significa Giardino della Coltivazione dell’Armonia. I caratteri del paesaggio si combinano magnificamente con le opere dell’uomo: padiglioni, ponti di pietra, sale, templi.
Cena e pernottamento

5° GIORNO | MERCOLEDI’ 19 GIUGNO

Prima colazione e trasferimento alla Stazione. Partenza in treno veloce per Xi’an
Pranzo libero in treno. All’arrivo visita guidata delle Mura dei Ming.
Città di origini antichissime, Xi’an costituiva il luogo di scambio e di contatto commerciale e culturale con i paesi stranieri. Da qui partiva la Via della Seta, che raggiungeva la costa orientale del Mediterraneo dopo più di seimila chilometri. Le Mura sono quelle della città storica, erette dai Ming nel XIV secolo.
Sistemazione in albergo, cena e pernottamento

6° GIORNO | GIOVEDI’ 20 GIUGNO

Prima colazione e partenza per il sito archeologico dell’Esercito dei Guerrieri di terracotta
Al sito si arriva dopo un breve viaggio nella campagna intorno a Xi’an. La fortuita e sensazionale scoperta dell’Esercito avvenne nel 1974 ad opera di contadini. Migliaia di guerrieri, carri, cavalli, concubine, ognuno con caratteristiche proprie, accompagnano nell’al di là l’imperatore Qin Shiuang, artefice dell’unificazione della Cina nel III secolo a.C.
Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio rientro a Xi’an e visita guidata della Grande Moschea nella città vecchia.
La moschea più grande della Cina è opera dell’VIII secolo, quando mercanti arabi si stabilirono nel Paese. Trasformata più volte, è rappresentativa di stili differenti, combinando tradizioni architettoniche cinesi e islamiche. E’ l’unica moschea cinese ad essere aperta ai visitatori, sia pur parzialmente.
Passeggiata nel quartiere musulmano.
Una trama labirintica di strade e viuzze piene di negozi variopinti, botteghe di artigianato, mercati di spezie. Edifici storici e case in mattoni crudi caratterizzano il quartiere, noto, fra l’altro, per i numerosi punti di ristoro che vendono cibi caratteristici
Cena in ristorante e pernottamento

7° GIORNO | VENERDI’ 21 GIUGNO

Prima colazione, trasferimento in aeroporto e partenza in aereo per Shanghai. Pranzo libero
All’arrivo a Shangai visita guidata del Tempio del Buddha di giada.
Il tempio risale al 1918 ed è tuttora attivo grazie alla presenza di una settantina di monaci. Il pezzo più prezioso è la statua del Buddha seduto in giada bianca, che un monaco portò in Cina dalla Birmania nel XIX secolo. Un Buddha più piccolo è adagiato su un letto in legno rosso. In altre sale compaiono divinità dall’aspetto feroce.
Passeggiata guidata nel Bund, il quartiere lungo le rive del fiume Huangpu.
E’ il luogo che mostra la Shanghai dei primi anni Trenta del Novecento. Insediamento Britannico nell’Ottocento, fu poi occupato dalle istituzioni commerciali e finanziarie delle potenze europee. Oggi parecchi edifici storici sono posti sotto tutela. Il volto coloniale e occidentale è il tratto caratteristico dell’architettura, in una varietà stilistica che spazia dal Neoclassico all’Art Déco.
Sistemazione in albergo, cena in hotel e pernottamento

8° GIORNO | SABATO 22 GIUGNO

Prima colazione e visita guidata della città vecchia di Shanghai, con il Bazaar e il Giardino YuYuan.
Nel bazaar si trovano molti prodotti di artigianato: gioielli, abiti in seta, oggetti di legno e giada. Ci sono anche un mercato dell’antiquariato e banchi di vendita di animali e di fiori. Il Giardino sembra risalire al XVI secolo e all’iniziativa del mandarino Yu, alto dignitario della dinastia Ming. Vi si trovano rocce dalle forme fantastiche, ponti, ruscelli, sale da tè, giardini in miniatura, boschetti di bambù.
Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita guidata del Museo della Seta.
Sorto sul sito di un’ex fabbrica tessile, l’importante Museo è stato inaugurato una decina di anni fa. L’arte della seta è antichissima in Cina e questa ampia esposizione di macchine e tessuti ne racconta la storia. Ricami, broccati, arazzi, abiti, frammenti di tessuti antichissimi e tecniche di lavorazione sono il patrimonio che il museo presenta al pubblico.
A seguire passeggiata lungo la Via Nanchino, la strada dello shopping: i marchi famosi del lusso, le boutique e ogni genere di centro commerciale si allineano fitti lungo questa strada vitalissima, affiancata da parecchi edifici di epoca coloniale
Trasferimento in aeroporto e cena libera

Ore 23.35 Partenza con volo di linea Lufthansa. Notte in volo e scalo a Monaco. Proseguimento per Roma

9° GIORNO | DOMENICA 23 GIUGNO

Ore 8:00 Arrivo all’aeroporto di Fiumicino