Bookmark and Share
Dove nasce la dea
Cipro, tra storia e natura
19/10/2019 - 26/10/2019

Itinerario culturale di 8 giorni, 7 pernottamenti. In aereo e pullman.
Roma – Larnaca - Limassol - Pafos - Troodos - Famagosta - Nicosia - Roma

 

Arricchitasi nei lunghi secoli delle successive dominazioni, Cipro è sempre rimasta l'isola di Afrodite e la preziosa gemma che Marco Antonio, momentaneamente trionfante, volle dare in dono alla bella Cleopatra. I templi e le ville dagli splendidi pavimenti a mosaico dell'età antica greca e romana, le chiese bizantine riccamente decorate, le fortificazioni e le chiese dei crociati e dei veneziani, unite agli splendori dell'epoca ottomana, fanno di questo piccolo lembo di terra un paradiso dove la ricchezza dell'arte e della storia e la varietà dei colori e dei sapori si fondono con la bellezza prorompente della natura.
Il nostro viaggio si arricchisce, inoltre, della visita esclusiva ad uno scavo archeologico: guidati dagli archeologi della missione italiana impegnati sul posto, saremo i primi ed unici visitatori dell’area attualmente sotto indagine.

 

Le visite saranno curate dalla dottoressa Valeria Danesi

PRENOTAZIONI ENTRO IL 20 LUGLIO

1° GIORNO | SABATO 19 OTTOBRE

Ore 20.50 Appuntamento dei partecipanti all’aeroporto di Fiumicino check in Cyprus Airways

Ore 22.50 Partenza con volo di linea Alitalia per Larnaca

Ore 2.50 Arrivo all’aeroporto di Larnaca e trasferimento in pullman privato a Limassol. 

Sistemazione in hotel e pernottamento.

2° GIORNO | DOMENICA 20 OTTOBRE

Dopo la prima colazione, in tarda mattinata, visita di Limassol
E’ senza dubbio il Castello medioevale la maggiore attrazione di Limassol. Costruito nel Trecento sui resti di un precedente maniero bizantino, fu devastato dai veneziani ed in seguito rimaneggiato dagli ottomani per adeguarlo alle proprie esigenze militari. Al suo interno il Museo raccoglie testimonianze e manufatti di grande interesse.
Pranzo libero e partenza per la visita guidata dell’area archeologica di Kourion.
Il sito, tra i più suggestivi dell’isola, presenta un anfiteatro del III secolo che restituisce bene il prestigio e l’importanza della città in età antica. La splendida basilica paleocristiana testimonia della penetrazione del Cristianesimo a Kourion.
A seguire, visita del tempio di Apollo Ylatis e del vicino Stadio.
Il culto di Apollo è attestato qui a partire dall’VIII secolo a.C. ma i resti ancora oggi visibili, sono di età romana. Il santuario comprende gli alloggi per i sacerdoti, una palestra e i bagni per gli atleti del vicino Stadio capace di contenere fino a 6000 spettatori.
Rientro a Limassol. Cena e pernottamento.

3° GIORNO | LUNEDI’ 21 OTTOBRE

Dopo la prima colazione, trasferimento a Pafos per la visita dell’area archologica.
Lungo il tragitto, una breve sosta panoramica allo Scoglio di Afrodite, dove natura e mito si fondono magnificamente.
L’intera mattina sarà dedicata alla visita del sito archeologico di Pafos, certamente tra i più ampi e significativi di Cipro
L’agorà, l’asklepeion e i resti della fortezza medioevale di Saranta Kolones, dalle 40 colonne che un tempo circondavano la struttura. Tra le molte emergenze, la Casa di Dioniso con i suoi splendidi mosaici rappresenta un unicum per ricchezza e varietà di temi iconografici, tutti ispirati ai miti greci rivisitati in epoca romana, quando appunto la villa fu costruita.
Pranzo libero e prosecuzione delle visite
La basilica del IV secolo denominata Chrysopolitissa e il cosiddetto Pilastro di San Paolo, al quale il santo fu legato per essere frustato, prima di convertire il suo carnefice, il governatore di Roma Sergio Paolo. La visita si concluderà con le Tombe dei Re, spettacolare complesso di sette tombe particolarmente sontuose nell’aspetto architettonico.
Rientro a Limassol.

Cena e pernottamento.

4° GIORNO | MARTEDI’ 22 OTTOBRE

Dopo la prima colazione, trasferimento a Nicosia e intera giornata dedicata alla visita della città, capitale dell’isola
Nicosia è una città tutta da scoprire. Tagliata in due dalla "linea verde", che dal 1974 separa i turco-ciprioti dai greco-ciprioti, la città si è sviluppata attorno all'antico centro storico, racchiuso all'interno di una straordinaria cinta muraria circolare realizzata dai veneziani tra il 1567 e il 1570. Rraggiungeremo la cattedrale di Agios Ioannis, con gli affreschi settecenteschi che illustrano la storia cristiana dell'isola. Di età ottomana è invece la Buyuk Han, caravanserraglio dalla tipica struttura a cortile centrale con in mezzo una piccola cappella islamica a pianta esagonale. La moschea di Selimiye è uno splendido unicum architettonico: fondata come chiesa gotica nel XIII secolo, ebbe un notevole impulso per volontà del re Luigi IX, durante il suo passaggio nella Terra Santa e fu infine trasformata dagli ottomani in moschea. Nei pressi dell'area di Laiki Geitonia, affascinante quartiere dal sapore antico, il Museo bizantino offre la più ampia collezione di icone dell'isola.
Pranzo libero durante le visite.

Rientro a Limassol. Cena e pernottamento.

5° GIORNO | MERCOLEDI’ 23 OTTOBRE

Dopo la prima colazione, trasferimento a Famagosta, nella zona turca, e intera giornata dedicata alla visita di questa città unica.
Sono di grande interesse i monumenti dell’età dei Lusignano e dei Veneziani, come la Cittadella, luogo probabile dell’ambientazione dell’Otello di Shakespeare, e la moschea di Lala Mustafa Pasa, l’antica cattedrale crociata dalle eleganti forme gotico-francesi. La giornata di visite comprenderà anche le rovine dell’antica città di Salamina, con la monumentale piazza dell’agorà, la basilica Kampanopetra, dallo straordinario pavimento in opus sectile, il teatro, le terme ed il ginnasio. Infine la chiesa ortodossa e Monastero di San Barnaba che oggi accoglie il piccolo museo archeologico.
Pranzo libero durante le visite.

Rientro a Limassol. Cena e pernottamento

6° GIORNO | GIOVEDI’ 24 OTTOBRE

Dopo la prima colazione, escursione alle Montagne Troodos per la visita di alcune straordinarie testimonianze architettoniche ed artistiche
Suggestive chiese bizantine introducono il visitatore alla conoscenza della spiritualità del cristianesimo orientale, attraverso altrettanti stupefacenti cicli di affreschi. In particolare visiteremo la Panagia tis Podythou, inserita nel patrimonio UNESCO e la Agios Nikolaos tis Stegis, che conserva un preziosissimo ciclo di affreschi con scene della vita di Cristo e della Vergine. I paesi di Kakopetria e Omodhos, inseriti nel panorama montagnoso, consentono uno sguardo sul modo di vivere nell’interno di Cipro. Concluderemo le visite con il monastero di Timios Stavros tou Agiasmati, suggestivo e ricco di importanti reliquie religiose
Pranzo libero durante le visite.

Rientro a Limassol. Cena e pernottamento

7° GIORNO | VENERDI’ 25 OTTOBRE

Dopo la prima colazione, visita esclusiva agli scavi della missione archeologica italiana a Cipro*.
Una visita davvero eccezionale la nostra, poiché il sito è chiuso al pubblico e verremo accompagnati dagli archeologi della missione italiana incaricata dello scavo dell’area. Potremo così scoprire in anteprima i risultati della loro ricerca sul campo e condividerne – almeno per un giorno - la passione per un ‘mestiere’ assai faticoso ma di grandi soddisfazioni.
Pranzo libero e visita del sito archeologico dell’Antica Amatunte.
Le testimonianze più vivide di questa città, un tempo approdo strategico della zona, sono l'agorà, con la sua bellissima pavimentazione, e il bellissimo sistema idrico, di età romana, che serviva la città con delle preziose e particolari tubature in marmo. Tuttavia, molto dell'antico impianto urbano deve ancora essere scavato e questo rende affascinante e insolita la visita del sito.
Proseguimento con la visita del sito neolitico di Chirokitia
Il sito archeologico, Patrimonio Unesco dal 1998, è giunto ai giorni nostri in uno splendido stato conservativo, il migliore di tutto il Mediterraneo. Caratterizzato dalle abitazioni in pietra di pianta circolare, rappresenta una straordinaria esperienza di visita che permette di comprendere come viveva l'uomo nel VII millennio a. C.
Rientro in hotel e tempo libero a disposizione.

Cena e pernottamento.

8° GIORNO | SABATO?26 OTTOBRE

Trasferimento con pullman privato in aeroporto, per il volo di rientro. 

Ore 5.50 Partenza con volo di linea Alitalia per Roma

Ore 7.45 Arrivo all’aeroporto di Fiumicino

 

Il programma potrebbe subire variazioni per motivi tecnico-organizzativi.
L'Agenzia si riserva la facoltà di annullare il viaggio nel caso in cui non venga raggiunto il numero minimo previsto di partecipanti.


*Data la particolarità, la visita potrebbe essere annullata in caso di cambi di programma degli archeologi italiani