Bookmark and Share
Il Sud del Marocco
Tra kasbah, dune di sabbia e antiche città
17/11/2019 - 23/11/2019

Itinerario culturale di 7 giorni, 6 pernottamenti. In aereo e pullman
Roma - Casablanca - Marrakech - Ouarzazate - Zagora - Erfoud - Merzouga Tinghir - Ait Benhaddu - Marrakech - Roma

 

“Si può anche salire sul tetto e di colpo vedere gli innumerevoli tetti a terrazza della città. Si ha l’impressione di una spianata, e tutto sembra fatto di ampie gradinate. Vien da pensare che si può passeggiare sopra l’intera città. I vicoli non sono un ostacolo, non si vedono, si dimentica la loro esistenza” (Elias Canetti, Le voci di Marrakech)
Al leggendario fascino di città come Marrakech, questo viaggio unisce lo spettacolo della natura che il Marocco sa offrire.
Fuori dai circuiti più consueti, dentro le gole e sopra le alture montuose che connotano questa terra misteriosa e lontana.
Con una notte in un campo tendato deluxe tra alte dune di sabbia e sotto le stelle del deserto.
Sull’altra sponda del Mediterraneo.

 

1° GIORNO | DOMENICA 17 NOVEMBRE

Ore 10.00 Appuntamento dei partecipanti all’aeroporto di Fiumicino - Terminal 3 al banco check in Royal Air Maroc

Ore 12.00 Partenza con volo di linea per Casablanca

Ore 15.20 Arrivo all’aeroporto di Casablanca, incontro con la guida locale e trasferimento con pullman privato a Marrakech (circa 2h30).

Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

2° GIORNO | LUNEDI’ 18 NOVEMBRE

Prima colazione e intera giornata dedicata alla visita della splendida città imperiale di Marrakech e dei suoi angoli più suggestivi.
La piazza Abd el-Moumen, su cui prospetta la moschea della Koutoubia con il suo imponente minareto; il complesso funerario delle “tombe sadiane”; il Palazzo della Bahia, interessante esempio di residenza privata islamica di fine Ottocento.
Pranzo.

Nel pomeriggio, passeggiata guidata nella Medina, tra le emergenze più significative, i famosi suq e la piazza Djemaa el Fna.
Odori, suoni e colori accompagnano i visitatori e li guidano attraverso l’intricata e compatta topografia del quartiere. Tutto è fascino e attrazione, perfino il rito della contrattazione per le merci da acquistare.
Cena e pernottamento.

3° GIORNO | MARTEDI’ 19 NOVEMBRE

Dopo la prima colazione, partenza in pullman per Ouarzazate attraverso la catena montuosa dell’Atlante
Visita della kasbah di Ait Benhaddou
Interamente realizzata in fango e argilla, la Kasbah è un gioiello dell’architettura locale, certamente la più famosa e bella tra le città fortificate del Marocco. Iscritta nel Patrimonio dell’Umanità Unesco dal 1987, Ait Benhaddou è in realtà un insieme di tante kasbahs, le cui case sono cinte da mura con alte torri angolari.
Pranzo in ristorante e proseguimento per Zagora attraverso la catena del Medio Atlante e la Valle di Draa.
Lo spettacolo del nastro verde delle oasi, circondato dal rosso delle rocce che si perde nella foschia, è l’immagine tipica di questa valle costellata di kasbahs e attraversata dalle carovane dei Tuareg. Il contrasto tra il bianco delle nevi sull’Atlante ed il rosso del deserto resta uno degli spettacoli più affascinanti al mondo.
Cena e pernottamento.

4° GIORNO | MERCOLEDI’ 20 NOVEMBRE

Dopo la prima colazione, visita di Tamegroute
Antico centro religioso fin dall’XI?secolo, ospita un santuario religioso fondato nel XVII?secolo che ospita manoscritti antichissimi ben conservati dal clima secco del deserto
Proseguimento per le dune di Tinfou.
Splendidi paesaggi di deserto pre-sahariano, puntellati di villaggi berberi. L’emozione di attraversare questa distesa di sabbia dorata è pari al fascino misterioso delle sue luci e dei volti che si incontrano lungo il tragitto.
Pranzo e proseguimento per Erfoud . Da lì prosecuzione in 4x4 per Merzouga
Sistemazione in campo tendato deluxe. Cena e pernottamento.

5° GIORNO | GIOVEDI’ 21 NOVEMBRE

Prima colazione e partenza per Tinghir, dove si visiterà la famosa gola di Todra.
La gola si snoda tra pareti a picco di più di 300 metri, in uno scenario suggestivo nel quale ci si addentra dopo aver costeggiato un palmeto.
Pranzo in ristorante proseguimento per Ouarzazate, lungo la “strada delle 1000 Kasbah” e la Valle di Dades, celebre per le sue splendide rose.
La Valle serpenteggia tra le montagne dell’alto Atlas, a nord, e le catene del djebel Sarho a sud, offrendo un paesaggio arido e desertico. Qui la natura è stata sapientemente e rispettosamente plasmata dall'opera dell'uomo con la realizzazione delle kasbah di terra e le verdi coltivazioni a palmeti.
Visita della città e della Kasbah di Taouirt
Fu la più grande residenza di Glaoui, il pascià di Marrakech, composta da edifici costruiti in terra e paglia, fiancheggiati da torri merlate e organizzati in piani sovrapposti. Sullo sfondo mura intonacate di rosa e abbellite con disegni geometrici.
Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

6° GIORNO | VENERDI’ 22 NOVEMBRE

Prima colazione e partenza per Marrakech attraverso il passo di Tizn’Tichka.
Sistemazione in hotel e pranzo. Pomeriggio a disposizione.
Visita facoltativa ai Giardini Majorelle
L'artista francese Jacques Majorelle si trasferì a Marrakech nel 1919, e si fece costruire una villa liberty con un ampio giardino. Il giardino è tempestato di piante di cactus, yucca, ninfee gelsomini e buganvillee collezionate dallo stesso artista. Una semplice architettura si arricchisce di giochi d'acqua e piante lussureggianti. Fu nel 1931 che l'architetto Paul Sinoir concepì il colore blu officina per la villa e le sue strutture. Il fabbricato fu colorato di blu intenso, tonalità che si chiama ancora oggi "blu Majorelle". Nel 1980 è stata acquistata da Yves Saint-Laurent che l’ha restaurata e aperta al pubblico
Cena e pernottamento.

7° GIORNO | SABATO 23 NOVEMBRE

Dopo la prima colazione, trasferimento all’aeroporto di Marrakech

Ore 9.55 Partenza con volo di linea Royal Air Maroc per Casablanca (arrivo ore 10.45)

Ore 13.25 Partenza con volo di linea Royal Air Maroc per Roma

Ore 16.35 Arrivo all’aeroporto di Fiumicino