Bookmark and Share
Magie Art Nouveau e capolavori alsaziani
Pasqua in Alsazia-Lorena
10/04/2020 - 14/04/2020

Itinerario culturale di 5 giorni, 4 pernottamenti. In aereo e pullman.
Roma - Zurigo - Ronchamp - Nancy - Metz - Strasburgo - Colmar - Roma

 

Mobili e balconi ricoperti di tralci e campanule, farfalle e libellule librate in volo su gioielli e vetrate: oggetti che si incurvano in forza di linee flessuose e avvolgenti, carichi di colori e delicate trasparenze; l’incanto di un’arte percorsa da un sottile erotismo, la rivincita della natura sull’ordine classico, il trionfo della leggiadria sulla retorica monumentale dell’eclettismo di fine Ottocento.
Un viaggio sentimentale nelle terre d’elezione dell’Art Nouveau, per scoprire i segreti dei grandi innovatori che rifiutarono le regole classiche per tornare alla natura. Ma non solo.
L’architettura e il suo mutare nei secoli sarà il nostro filo conduttore, poiché viaggeremo nel tempo accostando tra loro le magnifiche cattedrali gotiche e le maison à colombages dell’Alsazia, tra le regioni più affascinanti stretta al confine francese con Svizzera e Germania, e l’originale concezione di Le Courbusier per la chiesa di Nostra Signora a Ronchamp, dove la materia si presenta scabra, la luce si scinde in tagli e le forme si disfano agli elementi primari.

 

Le visite saranno curate dalla dottoressa Clara Bartocci

PRENOTAZIONI ENTRO IL 3 FEBBRAIO

1°?GIORNO | VENERDI’ 10 APRILE

Ore 7.40 Appuntamento dei partecipanti all’aeroporto di Fiumicino - Check in Swiss Air

Ore 9.40 Partenza con volo di linea Swiss Air  per Zurigo

Ore 11.20 Arrivo all’aeroporto di Zurigo. Partenza con pullman privato per Ronchamp.

Pranzo libero lungo il percorso
Nel pomeriggio visita guidata alla collina di Notre-Dame-du-Haut, in cima alla quale si trova la bellissima Cappella che Le Corbusier realizzò negli anni Cinquanta.
Un’architettura selvaggia, irrispettosa dei canoni, fuori dai confini del razionalismo che fino a poco tempo prima aveva guidato la progettazione di Le Corbusier. Incredibilmente conforme al sito, un paesaggio collinare verdeggiante, è piccola ma poderosa, simile ad una scultura gigante e sul punto di salpare, come una nave, con la prua puntata verso il cielo. Un capolavoro con cui Le Corbusier inaugurava l’Informale in architettura.
Partenza per Nancy, antica capitale della Lorena, città aristocratica, elegante e raffinata, simbolo dell’Art Nouveau.
Sistemazione in albergo. Cena e pernottamento.
Il Grand Hotel de la Reine, è un edificio storico del Settecento che ha ospitato tra gli altri, Maria Antonietta ed è situato sull’antica Place Royale, ora dedicata a Stanislao La piazza Stanislas, capolavoro del barocco francese, è il cuore della città ed è ritenuta la più bella piazza di Francia tanto da essere entrata nei siti del Patrimonio Unesco. L’albergo è una struttura di gran fascino che consente di tuffarsi in un’atmosfera d’altri tempi fra saloni, trasparenze di lampadari di Baccarat e decorazioni in ferro battuto.

2° GIORNO | SABATO 11 APRILE

Dopo la prima colazione, visita guidata ai luoghi più significativi dell’Art Nouveau
Villa Majorelle è la più nota delle abitazioni Art Nouveau, residenza di uno dei fondatori della Scuola di Nancy, l’ebanista Louise Majorelle. Chiusa al pubblico dal 2018 per lavori di ristrutturazione riaprirà a febbraio del 2020 e ci consentirà di ammirare la splendida dimora , emblema dell’Art Nouveau. Bellissima sia l’architettura esterna sia l’interno con arredamenti, vetrate, opere in ferro, dipinti
Il Museo de l’Ecole di Nancy. Il simbolo dell’artigianato artistico fin de siècle, è la casa-museo in cui sono raccolti vetri e pitture, ceramiche e mobili: piccoli e grandi capolavori di stile qui esposti dagli anni Sessanta del secolo scorso. La casa appartenne a Eugène Corbin, uno dei mecenati della Scuola di Nancy
Pranzo libero.
Nel pomeriggio una passeggiata per scoprire il patrimonio architettonico di questa bellissima città legato anche al Medioevo, al Rinascimento e al Settecento che si esprime in alcune bellissime piazze dichiarate Patrimonio dell' Umanità dall'Unesco
Tempo libero a disposizione. Cena e pernottamento

3° GIORNO | DOMENICA 12 APRILE

Dopo la prima colazione visita alla eccezionale Collezione Daum nel Museo di Belle Arti di Nancy.
Grandi artisti del vetro Liberty, ai Daum è dedicato lo splendido e insolito spazio espositivo nel sottosuolo del Museo di Belle Arti. Gli ambienti del museo sono stati ricavati a ridosso dei resti sotterranei del bastione d’Haussonville. I suggestivi riflessi di luce moltiplicati all’infinito da una vetrina all’altra generano un affascinante effetto di leggerezza, a contrasto con le strutture massicce delle fortificazioni.
Al termine partenza in pullman privato per la vicina Metz e pranzo libero
Nel pomeriggio visita della Cattedrale.
La città conserva una delle cattedrali più belle di Francia, avvolta dai colori e dalle luci delle magnifiche vetrate, create fra il XIII e il XVI secolo, tanto numerose da averle valso il nome di “lanterna del Buon Dio”. Negli anni Sessanta del Novecento Marc Chagall fornì i cartoni di alcune vetrate sul tema dell’Antico Testamento.
Proseguimento per Strasburgo e sistemazione in albergo
Cena e pernottamento

4° GIORNO | LUNEDI’ 13 APRILE

Dopo la prima colazione, visita del centro di Strasburgo.
Per gli amanti del gotico la Cattedrale sarà una straordinaria sorpresa. La bellezza dell’architettura in sé, unita al colore caldo del materiale da costruzione e ai caratteri della piazza sulla quale si affaccia, ne fanno un edificio difficile da dimenticare. Il resto della città è all’altezza delle migliori aspettative, nell’irregolarità medioevale delle stradine, nelle case storiche dai fini ornamenti, nei canali della Petite France, il quartiere sull’acqua un tempo abitato da conciatori, pescatori e mugnai.
Pranzo libero. Nel primo pomeriggio visita al Museo Alsaziano
Collocato in antiche case di Strasburgo il Museo permette di conoscere la vita e le tradizioni dell’Alsazia attraverso mobili, ceramiche, immagini religiose e profane e ricostruzioni di interni e di botteghe artigiane
A seguire un tour in battello per scoprire la città da una prospettiva insolita
Suggestivi panorami da godere dall’acqua attraverso chiuse e ponti coperti: i pittoreschi edifici della Petite France, il quartiere imperiale di Neustadt fino agli edifici contemporanei del Parlamento Europeo
Tempo a disposizione. Cena e pernottamento.

5° GIORNO | MARTEDI’ 14 APRILE

Dopo la prima colazione in albergo, partenza per Colmar
Una passeggiata nella splendida cittadina alsaziana, caratterizzata da un intreccio di canali, vicoli e schiere di antiche case a graticcio.
Nel locale Museo d’Unterlinden si conserva un’ importante opera di arte tedesca del Rinascimento: il bellissimo Polittico dell’Altare di Issenheim capolavoro di Matthias Grünewald,.
Straordinaria e commovente l’immagine della Crocifissione: nelle mani contratte del Cristo, nel dolore che scompone il suo viso, nello svenimento della Vergine.
Pranzo libero. Nel primissimo pomeriggio partenza per Zurigo.

Ore 17.45 Partenza per Roma con volo di linea Swiss Air

Ore 19.20 Arrivo all'aeroporto di Fiumicino.