Bookmark and Share
Tra Sacro e Profano
Firenze e la mostra di Giuseppe Penone “Alberi in versi”
29/09/2021 - 30/09/2021

Itinerario culturale di 2 giorni, 1pernottamento. In treno
Roma – Firenze - Roma

 

Le visite saranno curate dalla dott.ssa  Caterina Brazzi Castracane

 

PRENOTAZIONI ENTRO IL 10 SETTEMBRE

1°?GIORNO | MERCOLEDI’ 29 SETTEMBRE

Ore 8.20 Appuntamento dei partecipanti alla Stazione Termini lato Via Marsala

Ore 8.50 Partenza con Frecciarossa n. 8506 in posti riservati 2° classe 

Ore 10.27 Arrivo a S. Maria Novella,  sistemazione dei bagagli in albergo e inizio visite

Il Complesso di S. Maria Novella
Due i luoghi emblematici della chiesa dei Domenicani a Firenze. La Sala del Capitolo, più nota come Cappellone degli Spagnoli, fu affrescata da Andrea di Bonaiuto alla metà del Trecento secondo un programma iconografico celebrativo dell’Ordine domenicano e della sua difesa dell’ortodossia cattolica. La cappella Tornabuoni, posta in asse con l’altare maggiore, ne costituisce il brano pittorico più importante. I banchieri committenti dell’opera incaricarono Domenico Ghirlandaio che realizzò qui il suo capolavoro. E ancora: la Cappella di Filippo Strozzi affrescata da Filippino Lippi, la potente Trinità del Masaccio, il Crocifisso di Giotto, quello ligneo del Brunelleschi, il Chiostro dei Morti, il Chiostro Verde. Solo da alcuni anni tutto il complesso è tornato visibile
Pranzo libero
Nel primo pomeriggio visita alla Basilica di S. Spirito
Una delle chiese più antiche di Firenze progettata dal Brunelleschi. Situata sulla sponda destra dell’Arno è tra gli edifici sacri più suggestivi di Firenze e non solo. L’armoniosa architettura rinascimentale racchiude un vero e proprio tesoro d’arte costituito dalle opere di grandi artisti tra cui il Crocifisso ligneo di Michelangelo, la Pietà di Nanni di Baccio, la Pala Nerli di Filippo Lippi, solo per citarne alcuni. Magnifico il Chiostro, un luogo fuori dal tempo, nel quale le lunette delle arcate sono decorate da artisti del 1700
Tempo libero
Cena e pernottamento

2°?GIORNO | GIOVEDI’ 30 SETTEMBRE

Prima colazione e visita alla Mostra di Giuseppe Penone “Alberi in versi” alle Gallerie degli Uffizi
Una visita variegata dove i grandi capolavori da brivido delle Gallerie, Giotto, Botticelli, Piero della Francesca, Leonardo, Caravaggio, Michelangelo dialogano con le opere straordinarie di Giuseppe Penone
“Alberi in versi” è anche un omaggio a Dante poiché l’artista si è ispirato ad un verso del Paradiso di Dante “L’albero che vive della cima”. Sculture, installazioni, incisioni e disegni che permettono di ripercorre la tematica fondamentale di Penone al centro della quale è presente la figura dell’albero come archetipo della scultura e materia vivente paragonabile a quella del corpo umano. Il percorso della mostra è stato scelto dallo stesso artista. 30 opere che riescono davvero ad emozionare. Noi proviamo a darvi un assaggio di emozione con alcuni titoli: Continuerà a crescere tranne che in quel punto , Pensieri di foglie , Respirare l'ombra, Soffio di foglie. Una Mostra da non perdere perché Penone, grande artista contemporaneo, riesce a sorprendere , a far riflettere, a coinvolgere
Pranzo libero
Nel primo pomeriggio visita al Museo Gucci
Il Museo Gucci, noto anche come Gucci Garden, è ospitato nell’antico Palazzo dei Mercanti in piazza della Signoria.Inaugurato nel 2011 per i novant'anni dalla nascita del marchio a Firenze e rinnovato nel 2018, questo sorprendente Museo d’impresa è anche un contenitore di arte e di cultura in senso lato. I tre piani del Palazzo ospitano infatti, accanto agli oggetti cult del marchio anni ’50, ’60 e ’70, come borse, abiti, foulards, alcune bellissime installazioni di video arte dello statunitense Bill Viola
A seguire una breve visita alla vicina Chiesa di S. Margherita dei Cerchi
Dedicata a S. Margherita d’Antiochia è legata alla famiglia Donati che dalla metà del 1300 detenne il patronato della piccola chiesa medievale. Qui, secondo la tradizione, Dante sposò Gemma Donati e qui incontrò Beatrice Portinari alla quale dedicò la raccolta di liriche della Vita Nuova.La chiesa è sede della Venerabile Compagnia dei Quochi dedicata a San Pasquale Baylon, patrono dei cuochi, al quale è attribuita l’invenzione dello zabaione
Tempo libero e incontro in hotel per il ritiro dei bagagli

Ore 18.48 partenza con Frecciarossa n. 9431 posti 2° classe

Ore 20.25 Arrivo alla Stazione Termini