Bookmark and Share
TUNISIA
un caleidoscopio di colori, profumi, luoghi, archeologia e deserto

Dall’altra parte del Mediterraneo, lungo la sua sponda più meridionale, si estende la più antica delle colonie romane, granaio dell’Impero e importante terminale della tratta degli schiavi. Ancora oggi, dopo i secoli della cristianizzazione e della conquista islamica, il fascino di questa terra è racchiuso nel caleidoscopio di colori e profumi che la caratterizzano, ben oltre il richiamo dei suoi favolosi villaggi turistici. Tra il deserto e il mare si dispiega la storia della nostra civiltà, splendidamente composta - come negli imponenti mo¬saici conservati al Museo Bardo di Tunisi – in immagini di straordinaria potenza visiva e capacità evocativa.

Primo giorno archivio

 

In mattinata partenza con volo di linea 

Arrivo a Tunisi e trasferimento con pullman privato in albergo.

Nel pomeriggio, visita della medina di Tunisi e del museo Bardo
E’sorprendente questo museo archeologico che raccoglie la più bella collezione di mosaici romani del mondo intero oltre a reperti provenienti da tutta la Tunisia.

Cena e pernottamento in hotel.

Secondo giorno

 

Dopo la prima colazione partenza per Thuburbo Maius e visita guidata dell’area archeologica.
Città di origine berbera nata lungo la strada che collegava Cartagine al deserto del Sahara, conserva ancora testimonianze della grandezza raggiunta durante il controllo romano. Particolarmente notevole e ben conservato è il Capitolium.

Proseguimento per Kairouan sistemazione in albergo e pranzo.

Nel pomeriggio visita della città.
Città storica e religiosa. Il minareto della Grande Moschea è un punto di riferimento religioso e architettonico per l’intero Maghreb. Si visiterà inoltre la scuola coranica di Sidi Sahbi, uno dei compagni di Maometto, e il bacino dell’acqua costruito dagli aghlabidi.

Cena e pernottamento.

Terzo giorno

Prima colazione,partenza per El Djem e visita.
E’l’anfiteatro, che spicca al centro del centro abitato, l’attrazione principale di El Djem. E’ il monumento più grandioso lasciato dai romani in territorio africano, terzo per grandezza dopo quello di Roma e di Capua.
Proseguimentoper Monastir e visitadell’imponente Ribat
Fortezze abitate dai murabiti, una sortadi monaci-guerrieri, servivano come centri di preghiera e come rifugio per i pellegrini in viaggio verso la Mecca.
Pranzo in ristorante.
Nel primo pomeriggio partenza per Soussee visita guidata della medina.
La‘perla del Sahel’ per la sua posizione privilegiata all’interno della baia. La sua medina è stata inserita nel patrimonio dell’umanità dell’UNESCO.
Rientro in hotel a Kairouan, cena e pernottamento

Quarto giorno

Prima colazione, partenza per Sbeitla e visita gui¬data del sito archeologico.
L’antica Sufetula, fondata nel I secolo d.C., presenta un suggestivo complesso templare dedicato alla triade capitolina inserita all’interno delle rovine di un’area urbana di color ocra.
Pranzo in ristorante
Nel pomeriggio proseguimento per Gafsa e visita della kasba e delle piscine romane.
La città fungeva da cerniera tra le regioni costiere ed il sud del Paese. Presenta un’interessante città fortificata e due enormi vasche risalenti all’epoca romana.
Prosecuzione per Tozeur.
“E per un istante ritorna la voglia di vivere a un'altra velocità” cantava Franco Battiato nella canzone dedicata ai treni di questa città del deserto. Le case a mattoni, vecchie e nuove, si integrano armoniosamente con l’immenso palmeto ricco di oasi e di sorgenti.
Sistemazione in hotel. Cena e pernottamentto

Quinto giorno

Prima colazione, partenza per Douz attraversando il lago salato di Chott el Jerid.
Città di confine con il nulla, ultimo porto prima del grande salto verso le sabbie bianche, conserva immutato il suo fascino.
Pranzo in ristorante
Prosecuzione per Matmata e visita del villaggio troglodita.
Il paesaggio lunare di questo altopiano è stato scelto come set di molte scene del film Guerre Stellari. Le abitazioni berbere sono ricavate nei numerosi crateri che costituiscono altrettanti nuclei abitativi
Rientro a Tozeur. Cena e pernottamento.

Sesto giorno

Prima colazione, partenza in 4x4 per scoprire le oasi di Chebika, Tamerza e Mides.
Le cosiddette ‘oasi di montagna’ si raggiungono attraverso un paesaggio di straordinaria bellezza con gole vertiginose, sorgenti e palmeti di inusuale impatto.
Prosecuzione per Nefta e visita de La Corbeille.
Sul fondo di un vasto spazio a forma circolare sgorgano numerose sorgenti che defluiscono in ruscelli costituendo uno spettacolo straordinario.
Pranzo in ristorante
Nel pomeriggio trasferimento in aeroporto per volo interno per Tunisi
All’arrivo trasferimento in hotel.
Cena e pernottamento.

Settimo Giorno

Prima colazione, partenza per Dougga e visita.
Immerso in una foresta di olivi secolari è il più spettacolare sito archeologico della Tunisia ed uno dei più interessanti e meglio conservati di tutta l’area mediterranea. Il buono stato di conservazione di molti edifici, unitamente alla posizione dell’area archeologica conferisce alla visita di questo sito un fascino tutto particolare.
Pranzo in ristorante.
Proseguimento per Bulla Regia e visita del sito archeologico.
 La città aveva sontuose dimore su più piani che, esempio unico nell’architettura antica, presentavano diversi livelli nel sottosuolo attorno ad un peristilio per permettere agli abitanti di assaporare la frescura della penombra. Grande è lo stupore quando si scende in un’autentica città sommersa sfuggita alla distruzione del tempo.
Rientro a Tunisi. Cena e pernottamento.

Ottavo giorno

Prima colazione e giornata dedicata alla visita della Penisola di Cap Bon.
Cominceremo con il sito di Kerkouane
Città punica situata di fronte al mare, non presenta stratificazioni successive e permette di ricostruire scorci di vita quotidiana del V sec. a.C..
Proseguiremo con Nabeul, la capitale della terracotta tunisina, dove visiteremo il mercato settimanale.
Pranzo in ristorante
Prosecuzione per Hammamet e visita della antica medina.
Tempo libero a disposizione.
Rientro a Tunisi. Cena e pernottamento.

Nono giorno

Prima colazione e partenza per Cartagine per la visita del sito archeologico.
Bisogna fare uno sforzo di immaginazione per  comprendere il tessuto della gloriosa città di Cartagine attraverso i resti disseminati nella città moderna. E’ comunque innegabile il fascino che riescono a suscitare alcuni scorci della città.
Proseguiremo per il caratteristico villaggio di Sidi Bou Said.
Pranzo in ristorante.
Nel pomeriggio trasferimento all’aeroporto e partenza per l'Italia.